La castagna: benefici e vantaggi del frutto dell’autunno

0
10

La castagna: benefici e vantaggi del frutto dell’autunno

La castagna non fa ingrassare! Sfatiamo questo falso mito che negli ultimi anni ha demonizzato un frutto autunnale e lo ha reso proibito soprattutto a chi segue diete ipocaloriche. Eppure la castagna ha tantissimi benefici e in dosi controllate può essere mangiata anche da chi è alla ricerca della forma perduta. Vediamo quali sono le proprietà nutrienti di questo particolare frutto: è ricca di vitamina C e di calcio e fosforo molto importanti per la salute delle ossa ed è un ottimo espettorante in grado d’alleviare anche mal di gola e tosse stagionale. Inoltre l’acido ellagico presente nella castagna regola e controlla il lavoro della ghiandola tiroidea. Nonostante sia una frutto ad alto contenuto calorico è dotato di una serie d’elementi da cui si possono trarre tantissimi vantaggi: vitamina B12, l’acido folico e la vitamina B6 che aiuta a regolare i livelli di omocisteina sono solo alcuni dei principi dai cui trarre numerosi benefici.

La castagna: tante calorie ma anche tanti benefici

Da non dimenticare che le castagne contengono anche molte fibre che limitano l’assorbimento di zuccheri e grassi a livello intestinale; combattono la stitichezza soprattutto quella più ostinata. Occorre però mettere in evidenza che è molto importante la quantità di castagne che si consumano un abuso, apparentemente limitato, può causare vari problemi come il meteorismo e il gonfiore. E’ consigliabile inoltre utilizzare la farina di castagne per dolci e preparati, il suo indice glicemico è infatti inferiore alla farina di frumento 00 e la sua particolare dolcezza la rende adatta a torte e biscotti. Insomma la castagna è ancora oggi il frutto d’eccezione dell’autunno e come tale è protagonista di una stagione poco amata che però è ricca di frutti e prodotti dai sapori speciali, ma soprattutto in grado di alleviare stress e stanchezza.

Comments