La carne rossa fa male alla salute del cuore

0
11

La carne rossa fa male alla salute del cuore

Sotto inchiesta da qualche anno dagli addetti ai lavori in materia di nutrizione e dietologia la carne rossa subisce ancora una volta un duro attacco sul fronte del suo consumo non più solo moderato, sembra infatti che questa tipologia di carne sia destinata ad essere eliminata del tutto dalla dieta quotidiana e questo in virtù del fatto che incida in modo negativo sulle funzionalità dell’apparato cardiovascolare. La notizia che per molti è considerata addirittura un fake è stata resa nota in seguito ad uno studio svolto da un gruppo di volontari della Cleveland Clinic che sulla base di alcune ricerche realizzate dallo scienziato Stanley Hazen hanno condotto su un gruppo di persone sottoposte ad un’alimentazione quotidiana di carni rosse. I soggetti, dopo un determinato periodo, hanno dimostrato un aumento nel sangue di una sostanza pericolosa chiamata TMAO difficile da espellere dalle urine e che provoca a lungo andare alcune evidenti complicazioni cardiovascolari, affaticando il cuore e organi annessi nel suo lavoro quotidiano.

La carne rossa demonizzata dai ricercatori della Cleveland Clinic

La notizia invita a riflettere e se fino ad ora medici e nutrizionisti consigliano diete con un consumo limitato di carne rossa la tendenza sembra destinata al cambiamento, una modalità che sembra preferire cibi alternativi come le carni bianche o anche alcune tipologie di legumi. Tuttavia la situazione non è poi così drastica visti che la concentrazione di TMAO può essere espulsa grazie ad una dieta alternativa che predispone un basso consumo di carni rosse. La ricerca ha, tuttavia, allertato un certo ambiente medico e ha puntato ancora il dito sulla tipologia di diete da seguire per evitare la comparsa di alcune tipiche patologie: il cuore ha un ruolo fondamentale riguardo il benessere dei singoli e se per tutelarlo occorre avere un attenzione particolare sulle scelte alimentari non ci si può di certo sottrarre a queste specifiche ma semplici indicazioni.

 

Comments