La diffusione della medicina alternativa

0
56

Nel corso degli ultimi anni diverse tipologie di medicina alternativa si sono affiancate a quella classica; sempre più pazienti e anche medici fanno ricorso ai metodi di medicina alternativa poiché risultano meno invasivi rispetto a quella ufficiale. La medicina alternativa è spesso desunta da tecniche e pratiche provenienti da altri Paesi, il più delle volte orientali. Alcuni esempi di medicina alternativa sono l’agopuntura, l’iridologia, l’aromaterapia, la naturopatia, la fitoterapia, l’ayurveda, la floriterapia e l’omeopatia. Spesso per aver precise e puntuali spiegazioni circa l’efficace utilizzo di tali tecniche è necessario consultare e tradurre testi scritti in altre lingue.

L’agopuntura è di origine cinese ed è stata la prima tecnica di medicina orientale tradotta nelle lingue occidentali fin dal XVII secolo. Essa prevede l’inserzione di aghi in alcuni specifici punti del corpo umano. Ciò che sorprende nella diffusione di questa tecnica è l’assenza di una corretta traduzione dei testi; gli autori cinesi moderni di testi di agopuntura quando scrivono in lingue occidentali tendono tacitamente a ricalcare la terminologia agopunturale occidentale. Il problema dell’agopuntura in Europa è stata la mancanza di cultura medica generale dei primi traduttori di testi classici cinesi. Numerosi ed incorretti errori sono contenuti nelle traduzioni dei testi nelle nostre lingue. Le fonti autentiche sono ancora i testi classici cinesi che non sono ancora stati tradotti, per gran parte, in lingue occidentali.

Maggiormente accettata e ben tradotta nei testi è l’iridologia. L’iridologia si basa sullo studio dell’iride dell’occhio, analisi attraverso la quale, secondo gli iridologi, si potrebbe determinare l’esistenza di un fisico o psichico della persona. L’iridologia è nata in Ungheria nel tardo XIX secolo, ma già in passato si trovano tracce di studi sull’iride. Il primo testo che descrive le caratteristiche riflesse sull’iride è la “Chiromantica Medica” scritto in lingua ungherese. Nell’ambito dell’iridologia non sono stati riscontrati particolari problemi circa la traduzione in altre lingue occidentali.

La fitoterapia si serve degli estratti delle piante e delle loro potenzialità per curare le patologie. Essa veniva utilizzata da tempi immemorabili, tanto che veniva citata addirittura da Ippocrate I testi di fitoterapia sono stati tradotti e tramandati da popoli antichi fino a noi passando attraverso diverse lingue e culture.

L’ayurveda è di origine indiana ed attualmente riconosciuta come medicina ufficiale nel suo Paese d’origine. L’ayurveda prevede la propria terapia attraverso 5 azioni differenti volte a riequilibrare i dosha (energie vitali, ovvero i cinque elementi), o rafforzarli, lavorando sullo stato di vikriti (malattia, squilibrio) al fine di ripristinare la prakriti (salute, equilibrio) della persona. Caraka Saṃhitā è il nome di un grande e celebre trattato antico sulla medicina ayurvedica e redatto in sanscrito. Lo studio del testo presuppone una buona padronanza della lingua, cosa fuori dalla portata per la maggior parte degli occidentali.
Qui abbiamo voluto presentare solo alcuni accenni riguardo le basi e la traduzione delle fonti di alcune medicine alternative, pur ricordando che esse ed i loro testi sono innumerevoli, interessanti e degni di attenzione.

Comments