Cibi contaminati : i 10 più pericolosi secondo la Coldiretti

0
23

Senza nome1

La Coldiretti ha stilato la classifica del 10 cibi più pericolosi che ogni anno giorno finiscono sulle tavole degli italiani. La classifica è stata pubblicata osservando gli ultimi dati raccolti dall’ EFSA, l’Agenzia Europea per la sicurezza alimentare e il rapporto annuale sui residui dei fitosanitari.

Cibi contaminati : i più pericolosi

Ci sono degli alimenti che consumiamo ogni giorno che contengono residui e tracce di pesticidi in valori oltre il limite che, in alcuni casi dovrebbero essere addirittura vietati sul mercato italiano. Tra i 10 alimenti più pericolosi la Coldiretti segnala, i peperoncini provenienti dal Vietnam che presentano irregolarità in oltre il 60% dei campioni, la melograna della Turchia e il frutto della passione della Colombia, entrambi con irregolarità tra il 20 e il 40% dei campioni analizzati.
Bisogna fare poi attenzione al consumo di lenticchie importate dalla Turchia, arance provenienti dall’Uruguay, tè cinese e riso indiano. In questi alimenti, infatti, i residui di pesticidi fitosanitari superano ampiamente la soglia del 12/15%. Completano la classifica dei 10 alimenti più pericolosi i fagioli provenienti dal Kenya, con oltre il 10% di pesticidi riscontrati nei campioni e i cachi che arrivano da Israele, anch’essi contaminati con valori superiori al 10%.

Anche se, viste le provenienze lontane di tali alimenti, può risultare difficile la loro presenza sulle tavole italiane, non bisogna abbassare la guardia. Le cifre presentate da Coldiretti mostrano infatti come solo nel 2013 sono state importate dal Vietnam oltre 273.000 chilogrammi di peperoncino dal Vietnam utilizzato nell’industria alimentare per preparare diversi piatti pronti, sughi e condimenti.

Comments