Dieta, il senza glutine non (sempre) fa dimagrire

0
4

Dieta, il senza glutine non (sempre) fa dimagrire

E’la tendenza del momento! La dieta senza glutine sembra essere la formula magica per dimagrire e ritrovare il peso forma in salute senza eccessive controindicazioni per il benessere fisico. Eppure se da una parte c’è chi sostiene che seguire un’alimentazione senza glutine fa bene, ma deve essere integrata da cibi ricchi di fibre dall’altra parte un recente orientamento medico garantisce che l’eliminazione del glutine da parte di chi non è celiaco non garantisce una perdita di peso e non fa affatto bene. In proposito la Columbia University ha pubblicato sul British Medical Journan uno studio in cui sostiene che la mancanza di glutine in persone normali potrebbe causare problemi al cuore. Una tesi a cui si è arrivati dopo aver esaminato un numero determinato d’individui divisi secondo il consumo quotidiano di glutine. Benjamin Lebwhol autore dell’importante analisi ha affermato che il dato non è da sottovalutare visto il recente orientamento nutrizionale di escludere gli alimenti con glutine dalle diete:” Il glutine chiaramente è pericoloso per chi ha la celiachia. Ma libri molto popolari, basati su aneddoti ed evidenze occasionali, hanno indotto a credere che una dieta con poco glutine sia salutare per tutti.”

La dieta priva di glutine: tutte le controindicazioni da conoscere

La dieta priva di glutine non è dunque per tutti e anche se può comportare una perdita di peso non può non essere considerato il fatto che per chi non è celiaco il glutine ha un importanza quasi vitale, coadiuva alcune funzioni dell’organismo proteggendolo, sotto alcuni aspetti, dalla comparsa di alcune patologie. A sostenere la tesi anche Oluf Pedersen che in un’altra ricerca ha confermato l’importanza delle fibre per l’organismo quando manca il glutine:”Una dieta povera di glutine e ricca di fibre induce cambiamenti nella struttura dell’ecosistema intestinale e migliora il gonfiore auto-riferito. Inoltre, abbiamo osservato una modesta perdita di peso, forse innescata dalle alterate funzioni batteriche dell’intestino. Ma tali benefici, erano dovuti non tanto alla sola assenza di glutine, quanto alla sua sostituzione con fibre d’origine vegetale”.

Comments