Dipendenza da cibo? Una patologia reale: curarla si può!

0
105
Dipendenza da cibo

Dipendenza da cibo? Una patologia reale: curarla si può!

Troppo cibo? Impossibile tenere sotto controllo l’alimentazione con un regime alimentare adeguato? Quesiti questi che spesso vengono sottovalutati, che tengono conto del fatto che in molti casi si può essere dipendenti anche dal cibo, o almeno d’alcuni cibi che per come vengono presentati e posti creano una vera e propria connessione con l’individuo tanto che si arriva a mangiarne in abbondanza e in modo decisamente dipendente come qualsiasi altra droga. Alcuni studi hanno dimostrato che il desiderio di cibo stimola le stesse aree del cervello responsabili del desiderio di droga, per esempio nei ratti si è rivelato che evitare una dieta ricca di grassi provoca reazioni neurochimiche equivalenti a quelle che avvengono quando si interrompe il consumo di droga. Ovviamente non tutti i cibi creano dipendenza, solo quelli con un alto contenuto di zucchero e grassi riescono a provocare nella psiche prima che nel fisico una richiesta continua con conseguente patologia alimentare da non sottovalutare.

Dipendenza da cibo: meno zuccheri e grassi e più “cervello”

Per cercare di tenere sotto controllo questa particolare dipendenza, provando a curarla bisogna prima di tutto mangiare con il cervello, affermazione non da poco che trova oggi rispetto al passato notevoli riscontri. Secondo gli addetti ai lavori e esperti d’alimentazione il momento del pasto deve essere contemplativo, ogni possibile distrazione va eliminata e se prima era solo la tv ad evitare di concentrarsi su cosa si mangia, ora ci sono anche table, smartphone utilizzati soprattutto dai più giovani, vittime considerevoli dell’obesità adolescenziale. Inoltre è opportuno abituare l’organismo a mangiare senza sale, riducendo inoltre il consumo di zuccheri e grassi causa principale della dipendenza. Per ultimo, ma non meno importante, occorre valutare le singole condizioni da stress: situazioni quotidiane che causano ansia, stanchezza, e disagi e che per ovvie ragioni comportano un’alimentazione disordinata e poco controllata che tralascia la qualità dei cibi per alimenti meno salutari. Eliminare lo stress è determinante per condurre una vita serena anche dal punto di vista alimentare.

Comments