Insulino resistenza e dieta: una battaglia quotidiana!

0
30

Insulino resistenza e dieta: una battaglia quotidiana!

L’insulino resistenza è una delle patologie più frequenti che nei casi meno gravi limita la perdita di peso anche in situazioni di normale e corretta alimentazione. Una sintomatologia che può portare anche al diabete e che per i suo meccanismi organici determina un aumento della glicemia e un errato assorbimento degli zuccheri. In altri termini l’insulino resistenza “… è quella condizione dell’organismo per cui le cellule non riescono a rispondere in maniera adeguata all’ormone dell’insulina, per cui non sono in grado di assorbire lo zucchero.” Patologia molto più comune di quello che si pensi è possibile curare questo scompenso glicemico scegliendo uno stile di vita sano dato da una giusta alimentazione e una costante attività fisica, infatti nella maggior parte dei casi è anche possibile evitare di ricorrere ai farmaci. Le cause più comuni di questa patologia sono legate soprattutto ad aspetti ormonali, o anche la presenza dell’ovaio policistico o ancora una dieta ricca di carboidrati.

Sindrome d’insulino resistenza: sintomi e cura

Accertata la presenza sella sindrome d’insulino resistenza, valutata analizzando la presenza e il ruolo della glicemia a digiuno, occorre scegliere una dieta equilibrata che riesca a tenere sotto controllo carboidrati e zuccheri senza pensare d’eliminarli del tutto. Da ciò l’esigenza di individuare i cibi a basso contenuto glicemico e realizzare un piano dietetico quotidiano in grado di tenere bassi e sotto controllo gli zuccheri; considerata determinante anche l’attività fisica da esercitare almeno tre volte alla settimana in modo costante anche se non intenso. Nel caso in cui la situazione si presenti più grave e le precauzioni prese legate ad una scelta di uno stile di vita più sano non siano sufficienti il medico può consigliare una terapia farmacologica  a base di metformina, exenatide e tiazolidinedioni, utilizzati per il trattamento del diabete mellito di tipo due consigliati anche in molti casi i cui è presente un’insulina resistenza.

Comments