La mano di Buddha e il melograno: due frutti diversi dagli effetti benefici per la salute

0
58
Mano di Buddha

La mano di Buddha e il melograno: due frutti diversi dagli effetti benefici per la salute

La mano di Buddha e il melograno sono due frutti decisamente diversi tra loro: benefici, proprietà ma anche origine e provenienza ne determinano importanza e uso in ogni dieta. La mano di Buddha è un frutto che deriva dalla famiglia dei cedri e che ha come proprietà una dolcezza particolare che la differenzia propria dal gusto agro tipico dei Citrus. Usato non solo nell’alimentazione grazie anche ai suoi tanti pregi, è anche comune la sua funzione per odorare gli ambienti, la biancheria, o centri tavola. La mano di Buddha ha inoltre un basso contenuto calorico ed è privo di grassi e questo lo rende perfetto per esempio per tenere sotto controllo e abbassare il colesterolo. Inoltre  contiene flavonoidi, calcio e vitamina C da qui le sue ottime proprietà antiossidanti.

La mano di Buddha e il melograno: antiossidanti e ipocalorici ideali nei regimi alimentari

Anche il melograno, seppure molto lontano dalla mano di Buddha, è un frutto molto importante per una sana alimentazione. Dotato di molte proprietà è soprattutto ipocalorico e questo lo rende versatile, e piacevole da mangiare soprattutto per la sua struttura e sapore dolciastro. Il melograno è inoltre ricco di fitochimici e contiene molti antiossidanti, vitamine, e sali minerali. In particolare il succo di melograno ha solo effetti positivi, sceglierlo come spezza fame in una dieta ipocalorica può essere considerata solo una scelta opportuna e vantaggiosa. In effetti il succo di melograno favorisce la digestione, aiuta le difese immunitarie, rallenta l’invecchiamento dei tessuti, aiuta la memoria e previene la comparsa di particolari malattie come la demenza. Un frutto speciale, che appaga la vista con la sua forma e colore e che è un piacere per il palato: il suo gusto dolciastro conquista, impossibile una volta assaggiato rinunciarvi!

Comments