Dieta selvatica: novità del 2013

0
31

Dieta selvatica novità del 2013

L’estate è quasi arrivata e se ci tieni a presentarti in forma nel breve periodo, impegno e costanza sono due parole chiave per ottenere un fisico asciutto. Esercizi in palestra, alimentazione corretta e dieta equilibrata ti permetteranno di stare meglio. Su quest’ultimo aspetto, seguire regimi alimentari via internet sta diventando sempre più frequente, anche se per la scelta è sempre opportuno ricorrere ad uno specialista.

Perdere peso, preferendo verdura. Dieta selvatica: novità 2013

Per fare un esempio, la dieta selvatica, novità del 2013, è una di quelle più gettonate tra chi desidera perdere peso in maniera equilibrata, privilegiando il consumo di verdura, naturalmente selvatica. L’inventrice di questa dieta è Jo Robson, autrice del libro “Eating on the wild side” (Mangiando da Selvaggio), che sostiene che il ricorso ai filonutrienti presenti nella verdura, negli ortaggi, nella frutta, pur presentando un sapore un po’ amaro, garantiscono benefici all’intero organismo, prevenendo diverse patologie e malattie come diabete, cardiopatia e obesità.

Per seguire la dieta selvatica, non occorre fare altro che privilegiare il consumo di cipolline fresche e dei cuori di carciofo, in quanto hanno proprietà antiossidanti. Con le prime è possibile sostituire le comuni cipolle (le cipolline fresche sono mediamente 5 volte più filo nutrienti), mentre con i secondi sarà possibile ridurre il consumo di patate.

Per la frutta, l’assunzione di mele verdi e di pesche dalla polpa bianca apporta maggiori benefici all’organismo, rispetto al consumo di mele rosse e pesche gialle, visto che la quantità di filonutrienti è 5 volte superiore.

In conclusione, dimagrire, attenendosi alla dieta selvatica, novità del 2013, è possibile, senza la necessità di andare per boschi e foreste. Basta solo saper scegliere vegetali, ortaggi e frutta con più filonutrienti e la perdita di peso è assicurata. Certo, in termini di sapore, specie all’inizio, ci sarà un po di amaro in bocca. Ma per il resto, i vantaggi nel lungo periodo sono assicurati.

Comments