Dieta Vegana: caratteristiche e alimenti

0
39

Dieta Vegana caratteristiche e alimenti

Con il post odierno ci focalizziamo sulla dieta vegana, analizzandone caratteristiche e alimenti, dopo una presentazione generale. Nota come Vegan, più che essere una semplice dieta, è un vero e proprio rifiuto di ogni forma di sfruttamento degli animali in tutti campi. Quindi alimentazione inclusa. A differenza del vegetarianismo che tollera la presenza di uova, formaggi, miele, latte, poiché derivati animali, questi alimenti non rientrano nella dieta vegana.

Ultimamente, la dieta vegana e il vegetarianismo vanno molto di moda e non solo tra i cosiddetti salutisti. Di certo, vicende come la mucca pazza e l’aviaria hanno contribuito alla diffusione di questo stile di vita.

Definizione della dieta vegana: caratteristiche e alimenti, pregi e difetti

Di caratteristiche e alimenti della dieta vegana abbiamo già detto della rinuncia totale ai cibi di origine animale e dei derivati. Ma il discorso è ben diverso, se si tengono in considerazione i diversi modelli alimentari del vegetarismo.

  • Una variante della dieta in oggetto è quella eco-vegana che ammette il consumo di alimenti vegetali provenienti dalle coltivazioni biologiche,
  • La dieta vegetariana vieta il consumo di carne e pesce (molluschi e crostacei inclusi), mentre i derivati animali sono tollerati. l lacto-vegetariani devono rinunciare sia a carne e pesce che alle uova.
  • Chi segue la dieta crudista è obbligato a limitarsi al solo consumo di frutta cruda e di verdura cruda.
  • Nella dieta fruttista è possibile consumare solo frutta, semi germogliati e semi oleosi.

Dopo aver visto la dieta vegana, caratteristiche e alimenti inclusi, è opportuno analizzare pregi e difetti. I primi sono superiori ai secondi, visto che se questo stile di vita ha origini storiche antichissime un motivo ci sarà. La prevenzione contro le malattie più legate ai ritmi frenetici della nostra generazione è di certo il pregio principale della dieta vegana e di quella vegetale in tutte le sue declinazioni. Seguendola si riducono i rischi di obesità, di diabete, di ipertensione, di malattie alle coronarie e di cancro al colon.

Tra i difetti, molti nutrizionisti lamentano la carenza di vitamina D, di ferro, di proteine, di vitamine B12 e, nel caso di rinuncia al latte, di calcio.

Comments