La dieta Plank: effetti e consigli

0
50

La dieta Plank è una dieta abbastanza ferrea e pertanto deve essere seguita solo per 2 settimane, grazie a questa dieta si possono perdere fino a 9 kg. La dieta Plank è prettamente una dieta iperproteica e ipocalorica e prevede l’eliminazione totale di alcuni alimenti quindi, prima di iniziarla è necessario essere molto prudenti.

Il regima alimentare della dieta Plank, prevede l’assunzione di molte proteine e sostanze energetiche come il caffè, mentre vengono eliminati gli zuccheri. Il consumo di carboidrati e fibre è invece molto ridotto. L’aspetto positivo, soprattutto per i più pigri è che con questo tipo di dieta non c’è necessità di controllare le quantità e non c’è bisogno di fare attività fisica.

Il menù della dieta Plank

Come già accennato, durante le due settimane di dieta i carboidrati sono molto limitati, quasi assenti ed è molto ridotto anche il consumo di zuccheri, sono ammessi solo gli zuccheri contenuti nella frutta.

Il menù della dieta Plank è composto in prevalenza da proteine animali (è ammessa sia la carne rossa sia quella bianca), prosciutto, uova e pesce. Fra i formaggi è concesso lo svizzero, poiché è un formaggio con pochi grassi e ricco di proteine, per ciò che concerne la verdura è consentito mangiare solo insalata, spinaci, pomodori e carote.

L’alimento dominante in questa dieta è l’uovo, dato che gli si attribuisce il fatto di essere in grado di accelerare il metabolismo, è risaputo infatti che le uova contengono molte proteine nobili e di conseguenza apportano un’elevata quantità di energia. È altrettanto noto però che le uova nuocciono al colesterolo, quindi è consentito consumare uova solo due volte la settimana, questo per non appesantire le cellule adipose e per evitare affaticamenti al sistema cardio vascolare.

L’effetto primario della dieta Plank è quello di accelerare il metabolismo facendo in modo che si alimenti delle cellule adipose trasformandole in grassi assimilabili e quindi in energia.

 

Comments