Dieta di mantenimento: ne parlano in pochi…

0
63

Dieta di mantenimento: ne parlano in pochi…

Si parla sempre di diete innovative, particolari e soprattutto dai risultati sicuri e troppo poco del post, di come mantenere i risultati ottenuti dopo un periodo di privazioni a tavola, risultati che confermano una perdita di peso conquistata e meritata. Le diete di mantenimento vengono molto spesso messe in secondo piano, considerate solo un modo per riprendere la propria quotidianità alimentare modificata grazie alla dieta ipocalorica seguita. Purtroppo in pochi sanno, ed è anche per questo che bisognerebbe parlarne di più, che la dieta di mantenimento ha un ruolo determinante nel mantenere il peso conquistato, è proprio in questa fase che bisogna dimostrare maggiore volontà e determinazione. Vari fattori tra cui le tentazioni continue, i disagi ormonali mettono in crisi l’individuo soggetto ad un incline e naturale fallimento.

Dieta di mantenimento: i cibi che non devono mai mancare

Per mantenere il peso raggiunto dopo una lunga dieta e non vanificare il risultati raggiunti è necessario che la dieta di mantenimento sia equilibrata e apparentemente non costrittiva e con non troppo privazione da qui l’esigenza della presenza di dolci almeno una volta alla settimana e allo stesso tempo mantenere un apporto di nutrimenti equilibrato. Molto importante in questa fase anche le scelte sociale: mai rinunciare ad una festa o ad una cena fra amici solo perchè si sta seguendo un regime alimentare di mantenimento concedersi una serata non varierà l’apporto calorico settimanale. Ruolo fondamentale lo conquistano anche gli spezza fame o altrimenti detti snack salutari: frutta secca, snack monoporzione contenenti frutta essiccata e frutta secca, yogurt bianco, smoothie di frutta, frullati di frutta con yogurt sono solo alcuni degli alimenti che aiutano a non arrivare a pasto affamati. Infine è opportuno prendere l’abitudine di consumare tisane, sia durante la giornata che prima di coricarsi, oltre ad essere disintossicanti, disinfiammanti e a promuovere la lipolisi sono piacevoli, appagano il languore e evitano d’accanirsi contro il primo cibo che capita.

Comments