Come usare la fitoterapia per perdere peso

0
57

fitoterapia-perdere-peso

Una premessa è d’obbligo. Ad oggi la scienza medica non è ancora riuscita a produrre un rimedio in grado di far perdere peso in modo veloce e senza effetti collaterali. Tanto la medicina naturale quanto la fitoterapia, ossia la pratica di cura con gli estratti vegetali, possono offrire validi aiuti per perdere peso, a patto che la terapia sia accompagnata da uno stile di vita corretto: una dieta equilibrata, un’attività fisica regolare, niente alcool né sigarette.

Assodate queste premesse, si può senz’altro dire che la fitoterapia offre una serie di rimedi naturali utili allo scopo. Questi coadiuvanti, se accompagnati alle buone pratiche quotidiane di cui sopra, possono aiutarti a perdere peso e a ridurre i rischi dell’obesità. Vediamo le piante officinali più note.

Citrus aurantium

Fra le più conosciute per dimagrire c’è il Citrus aurantium, un fitocomplesso ricavato dalla scorza del frutto acerbo e disseccato dell’arancio amaro. Questa sostanza ha diverse proprietà, fra cui la stimolazione della cosiddetta termogenesi. La termogenesi è un processo metabolico fondamentale per il nostro organismo, perché stimola la produzione di quel calore necessario per ridurre l’adipe depositato nel nostro corpo. Niente termogenesi, più grasso.

Fucus

Si tratta di un’alga tipica delle acque marine più fredde. Nella pratica fitoterapica, il Fucus, noto anche come “quercia marina”, è un nutriente per la tiroide. Il Fucus, infatti, è una fonte naturale di iodio. Lo iodio accelera il metabolismo basale, proprio quello che serve per bruciare i grassi più velocemente.

Gymnema sylvestre

Gymnema sylvestre è il nome di una pianta rampicante tipica delle aree tropicali di Africa, Asia e Australia. Perché è importante? L’acido contenuto nelle sue foglie inibisce l’assorbimento degli zuccheri, sia quelli semplici che quelli complessi (carboidrati). La riduzione dell’assorbimento degli zuccheri è pari al 50% e il processo ha inizio già dopo un’ora dall’assunzione del preparato. Questo ingrediente, inoltre, possiede anche un altro potere sorprendente: a livello di papille gustative, inibisce la percezione del sapore dolce. Una piccola quantità di Gymnema sylvestre sulla tua lingua e svanisce la voglia di dolce.

Crusca

La crusca è un integratore di fibre che accresce il senso di sazietà. Inoltre, rallenta l’assorbimento dei nutrienti e stabilizza i livelli di glicemia. Come tutte le altre sostanze naturali, anche la crusca può rivelarsi pericolosa, soprattutto se assunta senza alcun controllo medico. Lo scarso assorbimento dei nutrienti a livello intestinale comporta, a lungo andare, una carenza di elementi essenziali per il nostro organismo, quali zinco, fosforo e magnesio.

Come appena scritto, ma ripeterlo è sempre utile, tutte le piante officinali e qualunque rimedio fitoterapico devono essere assunti solo dopo un consulto medico. Solo un professionista della salute può valutare gli effetti degli ingredienti naturali e le loro eventuali controindicazioni. Questo è ancora più importante se si tratta di abbinare la terapia fitoterapica con uno o più medicinali tradizionali.

Una volta ottenuta la prescrizione medica, puoi acquistare i tuoi rimedi fitoterapici in farmacia, parafarmacia o in erboristeria. Da tempo questi prodotti sono disponibili anche su Internet. Online esistono ormai centinaia di e-commerce specializzati nella vendita di prodotti fitoterapici. L’importante è affidarsi a un marchio noto e riconosciuto del settore. Per esempio, puoi contare sulla competenza di Parafarmacia Polo, un e-commerce con una gamma di prodotti fitoterapici dedicati a chi desidera ritrovare la forma fisica migliore.

Comments